Biosalus Italia porta in vacanza i collaboratori: destinazione Ibiza

Biosalus Italia porta in vacanza i collaboratori: destinazione Ibiza

Sono rientrati da poco i 16 collaboratori Biosalus Italia, partiti la settimana scorsa per la vacanza premio con destinazione Ibiza e Formentera. Sedici partecipanti appartenenti a sei sedi diverse sparse per l’Italia: in ordine alfabetico Bari, Brindisi, Ostia, Perugia, Roma, e Taranto. Sedici persone che in sette giorni hanno condiviso mare, relax e spensieratezza per dare un taglio alla routine quotidiana, vivere serenamente un periodo di condivisione e stabilire legami più profondi con i colleghi.

collaboratori Biosalus ItaliaPer Biosalus Italia, infatti, è importante e strategico puntare sulle relazioni e sui desideri di ciascun collaboratore: l’azienda diventa una sorta di paradiso terrestre in cui raggiungere gli obiettivi desiderati. Tra questi ci può essere girare il mondo oppure vivere in compagnia un viaggio in cui visitare posti straordinari, oppure godersi semplicemente una pausa meritata dopo il lavoro intenso di ogni giorno. In azienda il lavoro di ciascuno è legato indissolubilmente alla riuscita del lavoro di un’altra persona: è un mondo in cui si intrecciano ruoli e responsabilità e nessuno è solo e scollegato. Ciascuno è ingranaggio di un meccanismo collaudato e consolidato. In Biosalus si punta molto sulla formazione fin da quando ci si mette piede per la prima volta.

collaboratori Biosalus ItaliaCosì tutti gli sforzi, due volte l’anno, vengono ripagati: due volte l’anno, infatti, vengono organizzati viaggi premio per i migliori in Italia. Non solo coloro che appartengono al settore commerciale, ma anche quelli che da dietro le quinte coordinano gli sforzi di chi è frontline: partono insieme consulenti e responsabili di filiale, addetti all’amministrazione e tecnici specializzati, addetti alla comunicazione e segretarie.

Il viaggio a Ibiza

collaboratori Biosalus ItaliaIl viaggio del primo semestre 2019 ha visto come destinazione Ibiza con una puntata di un giorno a Formentera in barca. Dal 12 al 19 giugno, vacanza relax al mare e in piscina a seconda dei gusti, una location a 5 stelle come nei migliori sogni, locali esclusivi in cui cenare con panorama mozzafiato, discoteche tra le più belle dell’isola, serate di gala e sport acquatici di ultima tendenza. Insomma, una collezione di momenti straordinari da riportare a casa come cartolina virtuale e da ricordare come una delle esperienze più belle.

collaboratori Biosalus ItaliaUn po’ di numeri

A partire per Ibiza, quest’anno c’erano 7 rappresentanti della sede di Biosalus Bari, 4 di Biosalus Ostia, 1 di Biosalus Taranto, 1 di Biosalus Roma, 1 di Biosalus Perugia e 1 di Biosalus Brindisi. L’età media dei partecipanti al viaggio era di 30 anni e i ruoli aziendali erano diversi: dal responsabile di filiale al team leader, dal semplice collaboratore all’addetta all’amministrazione, dall’addetta al call center al tecnico specializzato alla videomaker aziendale: 8 persone erano alla loro prima volta, 6 quelli veterani.

Le testimonianze

collaboratori biosalus“Portiamo a casa un’esperienza straordinaria, indimenticabile”, hanno commentato all’unisono i partecipanti. “Torniamo a casa dal viaggio con la voglia di impegnarsi nuovamente, duramente, per poterne vincerne altri”. “Il ricordo – commentano ancora – che resterà impresso nella memoria è senza dubbio la giornata trascorsa sullo yatch in compagnia del brand owner”. Lì i partecipanti hanno ballato, goduto del panorama di Formentera, provato nuovi sport acquatici. Tra i momenti fashion della vacanza, la serata trascorsa a Lio, uno dei locali più esclusivi di Ibiza in cui i partecipanti hanno cenato godendosi il tramonto sul porto di Ibiza e gli spettacoli dal vivo di ballerini, e i cantanti che hanno animato la serata. Così come da ricordare è anche la serata trascorsa all’Amnesia, una delle più belle discoteche di Ibiza.

collaboratori Biosalus Italia

“Il viaggio – concludono – è un’esperienza di condivisione: si vivono insieme momenti, ricordi ma si ha la possibilità anche di confrontarsi con i colleghi delle altre sedi, ci si scambia suggerimenti e consigli su come migliorare il proprio lavoro”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sara pubblicato.