Acqua per cucinare: perché è importante che sia pura

Acqua per cucinare: perché è importante che sia pura

In cucina ci sono precise regole e ricette da seguire, ma anche ingredienti fondamentali per dar vita a piatti gustosi. Uno tra questi è sicuramente l’acqua, elemento indispensabile, a prescindere da cosa andremo a preparare. Qui occorre fare una premessa: il nostro fabbisogno quotidiano d’acqua, come sappiamo, è di circa 2 litri al giorno e il 35%di questi lo assumiamo attraverso i cibi. Inoltre, alcuni alimenti come la pasta, assorbono acqua durante la cottura. A questo punto è facile comprendere l’importanza di utilizzare acqua di qualità non solo per bere, ma anche per cucinare.

La qualità dell’acqua in cucina

Senza l’acqua sarebbe impensabile bollire verdure, riso o pasta, ma anche creare impasti e preparare tè, caffè e tisane. Ma che dire della qualità dell’acquautilizzata per queste e altre operazioni?Numerosi studi dimostrano che un’alta percentuale di persone utilizza acqua del rubinetto per cucinare. Ma non bisogna dimenticare che le caratteristiche dell’acqua di cottura influiscono notevolmente sulle proprietà, sul colore e sul sapore del cibo. La semplice bollitura, diversamente da quanto si possa pensare, non è sufficiente a depurare l’acqua del rubinetto dalle sostanze chimiche e nocive (come cloro, calcare, nitrati e metalli pesanti) per il nostro organismo. Durante l’ebollizione, infatti, vengono eliminati eventuali microrganismi presenti nell’acqua, ma le altre sostanze possono addirittura diventare più pericolose, perchè più concentrate.

C’è un modo migliore (e più sicuro) per essere certi di portare in tavola piatti prelibati, esaltandone il sapore e la qualità: l’acqua depurata a osmosi inversa.

Perché scegliere acqua osmotizzata in cucina?

A volte in cucina l’acqua diventa il principale ingrediente: pensiamo ad esempio alla preparazione di zuppe, polenta, cous cous e via dicendo. In questi casi, avere in casa un depuratore d’acqua a osmosi inversa può fare la differenza: l’acqua osmotizzata, infatti, una volta assorbita mantiene intatto il sapore (e il profumo) degli alimenti.

La qualità dell’acqua del rubinetto è condizionata da molteplici fattori, come le condizioni delle tubature e la manutenzione del sistema di distribuzione(per intenderci, quello che dalla fonte arriva fino alla nostra cucina).

L’acqua depurata, invece, viene sottoposta a un ulteriore processo di filtrazione che offre un margine di sicurezza più ampio, soprattutto dal punto di vista delle sostanze inquinanti.

Allo stesso tempo, l’acqua mantiene le sue proprietà nutrizionali poiché viene rimineralizzata, in modo da garantire il giusto apporto di sali minerali necessari per il nostro organismo.

Avete mai avvertito un gusto sgradevole, bevendo l’acqua del rubinetto? Spesso può dipendere dal cloro e dai metalli pesanti, contenuti in essa. I sistemi di depurazione domestica, come quelli prodotti da Biosalus Italia, sono un metodo pratico ed efficace per avere in casa acqua di qualità.

Osmosi inversa: come avviene questo processo

L’osmosi inversa è il processo di filtrazione dell’acquache permette di purificarla da agenti inquinanti come batteri e spore, pesticidi e fertilizzanti, metalli pesanti e chemioterapici. Una doppia protezione, dunque, sia dal punto di vista biologico che chimico. L’indagine Ispra del 2018 ha rilevato residui di pesticidi nel 77% dei punti di campionamento delle acque superficiali e nel 36% di quelle sotterranee. Si tratta di un valore superiore rispetto ai dati del 2016 (dove la presenza di pesticidi era nel 67% dei punti delle acque superficiali e nel 33% di quelle sotterranee).

La filtrazione a osmosi inversa è la soluzione per ripulire l’acqua e renderla microbiologicamente pura attraverso una membrana. Questo metodo genera una soluzione purificata, più concentrata perché arricchita dei componenti rimossi dalle acque di origine.

Come spiega il dottor Pagliara, oncologo e ricercatore,“l’acqua migliore è quella a osmosi inversa perché nei filtri passa solo l’acqua”.

Acqua pura direttamente dal rubinetto: come fare?

Il modo più semplice per avere acqua depurata a osmosi inversa direttamente dal rubinetto di casa è dotarsi di un depuratore d’acquaBiosalus Italia. In questo modo avrai sempre a tua disposizione acqua più buona, frizzante o naturale, e il risultato sarà ottimale anche per i tuoi piatti.

Scopri come richiedere un test gratuito dell’acqua per trovare, con un consulente Biosalus Italia, la soluzione più adatta alle tue esigenze.